Grazie Tinto

E' Giovedì, stasera ho voglia di fare qualcosa di intrigante con mio marito. Spero che non sia troppo stanco quando torna da lavoro. Eccolo arriva. "Buona sera amore" Abbraccio e bacio, gli chiedo com'è andata la giornata, lui, tranquillo, mi abbraccia sorridente: "Tutto nella normalità, nulla di esaltante". Prendo la palla al balzo.... "Facciamo noi qualcosa di esaltante stasera? Ho voglia di uscire ma fuori dalla routine quotidiana. Che ne dici?" Mi guarda..... "Da qualche giorno ho in mente una cosa piuttosto carina, ora che me lo chiedi te la dico". Lo guardo negli occhi, ho capito che anche lui ha voglia di qualcosa di trasgressivo e la cosa mi piace. Siamo una coppia molto spesso propensa a crearci situazioni eccitanti così da rendere la nostra vita sessuale sempre movimentata. "C'è un piccolo cinema in città che il giovedì sta riproponendo vecchi film conosciuti di stampo erotico, e stasera proiettano Fermo Posta di Tinto Brass. Andiamo a vederlo?". Resto basita, non mi aspettavo una proposta simile. Il cinema non mi attira granchè ma l'idea di vedermi un film erotico con persone sconosciute sedute accanto un po' mi intriga, poi questo film di Brass l'ho sempre e solo visto di sfuggita , mai tutto, sempre alcune scene rubate in rete. Accetto la proposta, vado in bagno. Un doccia e comincio a vestirmi, lui che mi osserva compiaciuto mentre si veste. Mi ammira, io mi diverto a vestirmi lentamente, tenendo il seno in bella vista. I suoi occhi sempre incollati ai miei capezzoli. Si alza mi passa vicino, palpata obbligatoria sia al mio seno che ai miei glutei, io contraccambio tastando il suo bel "pacco". Passano venti minuti e finalmente sono pronta, un bel vestitino nero piuttosto scollato e gonna fino a metà gamba, calze e reggicalze come Brass insegna, e sotto? Ovviamente nulla. Tacco e via, oggi posso fare l'attrice per un suo film. Saliamo in auto, si va in città. Mio marito è piuttosto eccitato, di tanto in tanto entra con la mano sotto la gonna, io apro le gambe, lui infila subito due dita. Controllo anche io e mi accorgo che ce l'ha duro, segno che anche lui è molto eccitato all'idea. Arriviamo al cinema, un po' fuori mano, parcheggio grande ma semibuio e piuttosto nascosto. Speriamo ci sia gente, ma non troppa. Facciamo i biglietti, ci mettiamo in fila, la saletta non è grande ma per una buona metà si riempie di coppie e qualche gruppetto di amici. Noto anche coppie di ragazzi, strano per il tipo di film. Si spengono le luci comincia il film, le scenette si susseguono, bella una delle prime con la coppia che scopa in spiaggia e la lei che si eccita giocando con gli sguardi di un altro lui di coppia intento a scopare con la sua compagna.

 Gli occhi si abituano al buio del cinema e si intravedono le mani scivolare dappertutto. Anche noi facciamo del nostro meglio, il mio maritino che ad ogni scena controlla il mio livello di eccitazione tra le mie gambe, ed io che gli infilo la mano nella zip ormai costantemente aperta. Altre piccole storie, tra cui, quelle che più mi eccitano c'è quella del marito che porta per la prima volta ad un club privè la moglie e la lascia in compagnia di non so quanti uomini, e quella della mogliettina che deve pagare i debiti di gioco del marito e si fa, piacevolmente, scopare dai due creditori tornando poi a casa molto soddisfatta.

 Il film finisce, tutti si ricompongono ed escono dalla sala. Noi più lentamente degli altri, usciamo per ultimi, io sono ancora più eccitata di prima, andiamo verso l'auto. Il parcheggio è ormai quasi vuoto, ed è ancora più buio della sala cinematografica. Ho voglia di farlo li, abbraccio il mio amore, gli palpo la patta, comincio un lieve massaggio, il suo pene si fa sentire. Finalmente mi prende, mi poggia contro portella della nostra auto, comincia a baciarmi, le sue mani scivolano nel vestito, sotto la gonna, le sue labbra si incollano al mio collo. Mi alza la gonna, mani sui glutei, li spingono verso il suo bacino, facendomi sentire quanto sia eccitato. Per un attimo alzo lo sguardo.... due ragazzi ci stanno guardando, la situazione mi eccita, fingo di non averli visti e continuo a flirtare con mio marito. Mi faccio sfilare le spalline del vestito restando a seno nudo, il mio amore comincia a giocare con i miei capezzoli, me li bacia passando da momenti di dolcezza a morsi di pura passione. Il mio sguardo di tanto in tanto si allontana verso i fortunati spettatori. I due, dietro un automobile a pochi metri da noi, e con le mani fra le gambe, si stanno godendo lo spettacolo. L'idea di far eccitare qualcuno mi rende ancora più porca. "Scopami qui! Dai amore. Scopami". I suoi ormoni prendono il sopravvento, mi fa girare, poggio le mani sul tetto dell'auto per mantenermi ferma, mi piego appena ed allargo le gambe. Lui mi alza la gonna, tira fuori il suo cazzo e me lo infila da dietro nella vagina.

 Mi prende dai fianchi e comincia a sbattermi, i miei seni ballano liberamente. Io alzo lo sguardo per vedere se il pubblico approva e vedo i due con il loro cazzi in mano, belli grossi che se lo muovono a volte in maniera furiosa altre molto lentamente ma con forza. Mio marito si accorge che i miei occhi hanno notato qualcosa, segue il mio sguardo e nota anche lui che abbiamo un pubblico. E' qui che mi sorprende... Penso ok ora ci ricomponiamo e finiamo di scopare a casa...... tutt'altro..... Si ferma un attimo, poggia lui con la schiena sulla portella della macchina e mi fa mettere davanti, piegandomi a 90 gradi ed infilandomelo sempre da dietro. Se prima ero coperta da mio marito ora sono praticamente di fronte al pubblico a qualche metro da altri due cazzi pronti ad entrare nel vivo dello spettacolo. Uno sguardo di mio marito verso i due, una specie di cenno d'intesa ed in pochi secondi mi ritrovo due cazzi vicino la mia bocca e altre quattro mani che mi toccano dappertutto privilegiando i miei seni. Il bacino di mio marito continua a spingere portando le mie labbra sempre più vicine ai due membri fino a toccarsi. Io oramai sono completamente presa ed incapace di reagire. Per dirla tutta non vedevo l'ora di scoparmeli. Apro la bocca e me ne infilo uno, prendendo in mano l'altro cazzo. Comincio a divertirmi passandomeli un po' la volta e sentendoli sempre più duri. Le loro mani oramai si infilano ovunque e quando penso che il gioco sta per finire sento che mio marito sfila lentamente il suo cazzo dalla mia vagina allontanandosi e trasformarsi in spettatore. Uno dei due ne approfitta subito ed in un attimo me lo infila spingendolo sempre più in fondo. Io vengo più volte e continuo a godere. Quando sembra che uno dei due sta per venire, il ragazzo di fronte a me mi fa alzare, mi sdraia sul cofano, mi prende per le caviglie, me le alza e le allarga, spalancando la mia fica al suo cazzo che mi penetra con estrema facilità, mentre l'altro dal lato dell'auto cerca la mia bocca per il suo pene. Comincia un movimento sempre più veloce, io impazzisco sempre di più, il mio maritino si gode lo spettacolo con un finale coi botti. Quello di fronte a me lo tira fuori e mi spruzza sul mio corpo, sui miei seni, mente l'altro mi viene in bocca, poi in faccia. Sfiniti si fermano, mi mollano le gambe, io a stento riesco a reggermi seduta sul cofano. I due si rimettono a posto e vanno via. Il mio amore si avvicina con dei fazzoletti, mi aiuta a ricompormi e mi accompagna a sedermi in macchina. Torniamo a casa, c'è uno strano silenzio, saliamo le scale. Sento la mano del mio amore da dietro che mi passa sotto la gonna e con due dita si infila nella vagina: "Cazzo come sei bagnata... Ma quanto ti è piaciuto?" Mi giro, lo guardo: "Andiamo a letto amore non vedo l'ora di scoparti". Entriamo in casa, ci infiliamo nel letto, e ne esce una scopata indimenticabile. Sfiniti ci stendiamo sul letto. Lo guardo negli occhi "Grazie amore per la bella serata" Lui mi corregge "Non devi ringraziare me"...... "Hai ragione.... Grazie Tinto"........